20-11-2017
Ulss 9

I codici di priorità
CODICE ROSSO: emergenza, pazienti critici con compromissione di una o più funzioni vitali
CODICE GIALLO: urgenza, pazienti critici con elevato rischio di compromissione di funzioni vitali
CODICE VERDE: pazienti stabili, elevato grado di sofferenza, patologie ad insorgenza acuta 
CODICE BIANCO: pazienti stabili, sintomi minori, patologie ad insorgenza non acuta
 
IL PAZIENTE PIÙ GRAVE HA PRECEDENZA, NON CHI ARRIVA PRIMA E L’ARRIVO IN AMBULANZA NON CAMBIA LA PRIORITÀ.

IL CODICE NON È IMMODIFICABILE E PUÒ VARIARE DURANTE L’ATTESA


RICORDA:

Al Triage l’infermiere ha necessità di raccogliere tutte le notizie riguardante lo stato di salute per decidere con la maggiore accuratezza possibile il codice da assegnare:  le domande  non sono una prassi amministrativa ma l’inizio di un percorso assistenziale
Se necessario, è possibile chiedere un ulteriore riservatezza nel comunicare i propri dati e le notizie cliniche. Mantenere la distanza suggerita dal paziente che precede.
Esibire tutta la documentazione clinica in proprio possesso
Non insistere per avere un colloquio con un medico superando la procedura di triage
Non catalogare gli altri pazienti in attesa in base alle proprie percezioni né confrontare il codice colore: ciascun paziente ha una sua storia
Chiedere la rivalutazione delle proprie condizioni se ci sono dei cambiamenti
Se vi è particolare affollamento, considerare delle alternative nel caso di patologie minori o piccoli traumi (Guardia Medica o Medico di base)
La sala d’attesa pediatrica è riservata ai piccoli pazienti
I bambini fino a 14 anni di età, in condizioni non critiche, sono inviati direttamente in Pediatria previa valutazione dell’infermiere al Triage ed approvazione del medico: non chiedere consulenze con il bimbo in automobile o che attende altrove  
Azienda Ulss 3 Serenissima
sede legale: via Don Tosatto 147 - 30174 Mestre
C.F. e P.I.: 02798850273

Per scrivere al Protocollo:
e-mail: azienda.sanitaria@aulss3.veneto.it  pec: protocollo.aulss3@pecveneto.it